Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Domenica, 31 Agosto 2014 14:46

Flower Film Festival premia nostro Prof. Santucho

Il Prof. Julio Santucho, di Buenos Aires e controparte argentina del Master ha ricevuto ieri il Premio per i valori etici nel cinema, dal Flower film Festival di Castell'Azzara

"Ecco qua la motivazione del premio:

PALLADIUM FLOWER per meriti etici e morali a Julio Santucho:

julio santucho

Julio Santucho è un uomo sensibile, un intellettuale, uno storico del cinema ed un organizzatore di Festival cinematografici.

La sua è una vita fatta di impegno civile e culturale che si avviluppa attorno alla drammatica vita politica della stessa Argentina degli ultimi decenni. Una tragedia che ha anche coinvolto Julio in prima persona.

Ma l'impegno di Julio ha solo come epicentro l'Argentina, perchè in realtà si è ramificato poi proprio in lungo e largo: in Italia, in Europa e in tante altre nazioni di tutto il mondo.

Dopo aver insegnato in Italia, ora prosegue il suo primario lavoro a Buenos Aires da presidente del Festival dei Diritti Umani in America Latina y Caribe arrivato alla quindicesima edizione, e del Festival di cinema ambientale di Buenos Aires, alla terza edizione.

Il Festival dei Diritti Umani di Buenos Aires, festival conosciuto e celebrato, è ogni anno il luogo dove i filmaker di tutto il mondo si danno appuntamento, per ricordare le tante violazioni ai diritti umani che ancora oggi avvengono nei cinque continenti; lo fanno con i loro film, che sono sia semplici denunce che più articolati racconti. Denunciano e raccontano, perchè vogliono che le violazioni ai diritti umani non avvengano più: Julio Santucho accoglie queste grida di protesta. Dà modo che dal suo Festival esse escano amplificate.

Premiando Julio Santucho, vogliamo premiare anche tutte le persone che in tutto il mondo credono nel valore della cultura e della conoscenza. Il cinema ha abbattuto ostacoli insormontabili, ha fatto conoscere popoli e sradicato dittature. Il cinema, la cultura, possono ancora essere strumento effettivo di convivenza. Basta crederci e lavorare. Proprio come ha fatto Julio.

Auguri Julio, per la tua importante attività."

http://www.flowerfilmfestival.it/